Servizi demografici

 

  • Moduli scaricabili:

Bandi, Appalti e Concorsi

Panorama di prali

"... Praly che al sole biancheggia di talco onde ferve la Val solitaria d'industrial lavoro"
(Dante Bertetti, 1908)

"Là l'ufficio telegrafico, le scuole comunali, due chiese: la chiesa valdese, e la chiesa cattolica ultimamente restaurata; una brigata di guardie di finanza, tutta insomma l'anima del Comune"
(Giuseppe Sallen, 1908)


 

WEBCAM:  Malzat - Pian Alpet - Panorama dal Bric Rond

Benvenuto nel sito Istituzionale del Comune di Prali

Ultime

Le ultime notizie dal Team Joomla!

S.P. n.169 della Val Germanasca km 14+500. Ponte località Gianna. Chiusura al transito a fasce orarie

S.P. n.169 della Val Germanasca km 14+500. Ponte località Gianna. Interventi di
manutenzione straordinaria.
Ripresa lavori
Si comunica che sulla S.P. n° 169 della Val Germanasca al Km 14+500 località ponte Gianna, in comune Prali, il  traffico verrà regolamentato mediante chiusura al transito a fasce orarie per tutte le categorie di utenti, eccetto mezzi di soccorso, oltre all’istituzione dell’area a cantiere, nel periodo compreso tra 11 giugno 2018 e il 29 giugno 2018, esclusi sabato e giorni festivi con le seguenti fasce di chiusura:

Strada chiusa al transito dalle ore 8,30 alle ore 13,00 e dalle ore 14,30 alle ore 17,30
dal giorno 11 giugno 2018  al giorno 29 giugno 2018, esclusi sabato e giorni festivi.

 

Ordinanza n° 172-14821/2018 della Città metropolitana di Torino

Fiera 15 agosto 2018

FIERA DEL 15 AGOSTO

Modello domanda da inviare al comune di Prali Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Modello domanda per hobbisti da inviare a SUAP-Sportello Unico Attività Produttive Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

-°°°°----°°°°----

PLANIMETRIA

Planimetria

MODULO PER DOMANDA RILASCIO AUTORIZZAZIONE TEMPORANEA VENDITA SU AREA PUBBLICA

MODULO PER LA DOMANDA DI RILASCIO DI

AUTORIZZAZIONE TEMPORANEA ALLA VENDITA SU AREA PUBBLICA

FATTURAZIONE ELETTRONICA

COMUNICAZIONE AI FORNITORI

Il Codice Univoco Ufficio IPA a cui devono essere indirizzate le fatture elettroniche emesse a partire dal 31.03.2015 è:

 

UF5DON

UTILIZZO DELLA CERTIFICAZIONE - NOVITA'

A seguito della modifica apportata all'art. 40 del D.P.R. 445/2000 dalla Legge di Stabilità per il 2012, dal 1° Gennaio 2012 i certificati rilasciati dalla Pubblica Amministrazione in ordine a stati, qualità personali e fatti sono validi ed utilizzabili soltanto nei rapporti fra soggetti privati (cittadino ed imprese, banche, assicurazioni, etc…). Nei rapporti con la Pubblica Amministrazione e con i privati gestori di pubblici servizi (servizio idrico, fornitura energia elettrica, trasporti pubblici, etc….) i certificati e gli atti di notorietà sono sempre sostituiti dalle dichiarazioni sostitutive di certificazione ovvero di atti di notorietà, previsti dagli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000.

UFFICI COMUNALI - ORARI DI APERTURA AL PUBBLICO

 
 
 
 
 
AVVISI
 
 
 

SI COMUNICA CHE A FAR DATA DAL 14.03.2011

GLI UFFICI  SONO CHIUSI 

NELLA GIORNATA DEL MARTEDI'.

Per consultare gli orari cliccare QUI o visitare la sezione "Informazioni uffici".

 

 

Wi-Fi Zone

WI FI ZONE

Carta d'identità elettronica - CIE

untitledDal 23 maggio 2018 è attivo presso il comune di Prali il servizio per il rilascio della Carta di identità elettronica CIE.

La presentazione della richiesta può essere effettuata su appuntamento presso l'ufficio anagrafe del comune.

La C.I.E. viene stampata dall'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato e inviata all'indirizzo indicato al momento della domanda, entro 6 giorni lavorativi.

La durata del documento varia a seconda delle fasce d'età di appartenenza:

  • 3 anni per i minori di età inferiore a 3 anni;
  • 5 anni per i minori di età compresa tra i 3  e i 18 anni;
  • 10 anni per i maggiorenni.

Il cittadino dovrà recarsi in Comune munito di fototessera, in formato cartaceo o elettronico, su un supporto USB. La fototessera dovrà essere dello stesso tipo di quelle utilizzate per il passaporto. Le indicazioni su come effettuare correttamente la foto sono disponibili nella sezione “Modalità di acquisizione foto”.

È consigliabile, all’atto della richiesta, munirsi di codice fiscale o tessera sanitaria al fine di velocizzare le attività di registrazione (non è necessario presentare altri documenti).

Prima di avviare la pratica di rilascio della Carta di identità elettronica bisognerà versare, presso le casse del Comune, la somma di € 22,00 (€ 16,79 per spese produzione e spedizione - Stato - più € 5,21 per diritti fissi e di segreteria - Comune) quale corrispettivo per il rilascio della CIE. Nei casi di smarrimento o deterioramento la somma da versare sarà di € 27,00. Bisognerà inoltre conservare il numero della ricevuta di pagamento.

Nel caso in cui il richiedente la CIE sia genitore di minori è necessario che presenti anche dichiarazione di assenso all’espatrio sottoscritta dall’altro genitore o esercente la responsabilità genitoriale, ai sensi della legge n. 1185 del 1967. In alternativa è necessario fornire l’autorizzazione del giudice tutelare. L’assenso ovvero l’autorizzazione del giudice devono essere presentati anche nel caso in cui la richiesta di emissione del documento riguardi il minore.

Il cittadino, nel momento della domanda:

  • In caso di primo rilascio esibisce all’operatore Comunale un altro documento di identità in corso di validità. Se non ne è in possesso dovrà presentarsi al Comune accompagnato da due testimoni;
  • In caso di rinnovo o deterioramento del vecchio documento consegna quest’ultimo all’operatore comunale;
  • Consegna all’operatore comunale il codice fiscale e il numero della ricevuta di pagamento della Carta (se disponibile);
  • Verifica con l’operatore comunale i dati anagrafici rilevati dall’anagrafe comunale;
  • Fornisce, se lo desidera, indirizzi di contatto per essere avvisato circa la spedizione del suo documento;
  • Indica la modalità di ritiro del documento desiderata (consegna presso un indirizzo indicato o ritiro in Comune);
  • Fornisce all’operatore comunale la fotografia;
  • Procede con l’operatore comunale all’acquisizione delle impronte digitali, secondo le modalità consultabili a questo indirizzo “Modalità di acquisizione impronte”
  • Fornisce, se lo desidera, il consenso ovvero il diniego alla donazione degli organi;donare20scelta20in20comune
  • Firma il modulo di riepilogo procedendo altresì alla verifica finale sui dati;

Il cittadino riceverà la CIE all’indirizzo indicato entro 6 giorni lavorativi dalla richiesta. Una persona delegata potrà provvedere al ritiro del documento, purché le sue generalità siano state fornite all’operatore comunale al momento della richiesta.

Nel caso di impossibilità del cittadino a presentarsi allo sportello del Comune a causa di malattia grave o altre motivazioni (reclusione, appartenenza ad ordini di clausura, ecc.), un suo delegato (ad es. un familiare) deve recarsi presso il Comune con la documentazione attestante l’impossibilità a presentarsi presso lo sportello. Il delegato dovrà fornire la carta di identità del titolare o altro suo documento di riconoscimento, la sua foto e il luogo dove spedire la CIE. Effettuato il pagamento, concorderà con l’operatore comunale un appuntamento presso il domicilio del titolare, per il completamento della procedura.

Copyright © 2009 Sito istituzionale del Comune di Prali - TO - Fraz. Ghigo, 16 - 10060 Prali (TO) - P.I. 03043330012 - C.F. 85000070012
tel. 0121/807513 - fax 0121/806998 - e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - posta certificata: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.